Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Festa dell’aglio orsino

21 Maggio 2023

Domenica 21 Maggio 2023 a Cengio Rocchetta (SV) si svolgerà la Prima Festa dell’Aglio orsino quest’anno abbinata alla 54esima Sagra della Frittella dolce, prodotto De.Co. di Cengio e alla ultrasecolare Festa della Madonna du Rigon.
L’Aglio orsino, (Allium ursinum) è una varietà di aglio di cui si possono utilizzare in cucina foglie, fiori e bulbi. Si tratta di una piantina selvatica dalle numerose proprietà e dal gusto delicato.
Il programma dell’evento, messo a punto dalla Condotta Slow Food e dalla Comunità della Zucca di Rocchetta , con il Patrocinio del Comune e Pro Loco di Cengio, è ancora una volta ( dopo la Zucca di Rocchetta, le mele antiche, il Moco e il Gelso) nel percorso della difesa della biodiversità.
Durante l’evento , considerato che non tutti conoscono questa varietà di aglio, di cui si possono utilizzare in cucina , foglie, fiori e bulbi, presente in alcune zone della Valle Bormida in prossimità di luoghi umidi, ruscelli, corsi d’acqua e prati, saranno organizzati “show cooking”, dimostrazioni pratiche sulla preparazione di ricette e ovviamente la ristorazione nel PalaZucca di piatti preparati con questa straordinaria piantina che dona un gusto inaspettatamente delicato e prelibato in grado di conquistare anche chi non ama gli aromi troppo aggressivi.
In cucina, l’aglio orsino viene utilizzato soprattutto per il suo sapore delicato e aromatico, che ricorda quello dell’aglio ma con un retrogusto più dolce.
Sarà anche l’occasione per conoscere le sue proprietà poiché l’uomo, fin dall’antichità, ha utilizzato questa materia prima come erba officinale e ha sfruttato a lungo le sue proprietà depurative, diuretiche, antimicotiche, antibiotiche, ipotensive, ipocolesterolemizzante. Inoltre è un prodotto ricco di vitamine (A, B, C, PP) e di sali minerali.
Testimonial di questa “Festa”, Eleonora Matarrese , La Cuoca Selvatica, esperta di etnobotanica e fitoalimurgia, nel 2012 apre «Pikniq», il primo ristorante in Italia — oggi anche azienda agricola — a offrire cibo selvatico a 360 gradi .
Fa parte dell’Alleanza Cuochi di Slow Food Gestisce un suo Blog La cucina del bosco attraverso cui diffonde anche le pratiche della raccolta consapevole di specie spontanee commestibili in tutta Europa, con particolare riferimento all’autosufficienza, alla permacultura e alle food forest.
Direttore di «i Skogen!», unico magazine in Italia su etnobotanica, fitoalimurgia e folklore in chiave di ricerca, ha pubblicato “La cuoca selvatica”. Storie e ricette per portare la Natura in Tavola.
La Cuoca Selvatica dopo una passeggiata sui sentieri di “Nico” per scoprire erbe e fiori, parteciperà allo “Show Cooking” curato da Claudio Porchia giornalista e Presidente Associazione Ristoranti della Tavolozza, per conoscere e approfondire le molteplici qualità di questa varietà di aglio, di cui si possono utilizzare in cucina, foglie, fiori e bulbi, presente in alcune zone della Valle Bormida in prossimità di luoghi umidi, ruscelli, corsi d’acqua e prati con dimostrazioni pratiche sulla preparazione di ricette.
Dalle 12 la ristorazione nel PalaZucca con piatti preparati con questa straordinaria piantina che dona un gusto inaspettatamente in grado di conquistare anche chi non ama gli aromi troppo aggressivi.
Un sapore delicato e aromatico, che ricorda quello dell’aglio ma con un retrogusto più dolce.
info 3475946213

Sei interessato all’evento? Condividilo con i tuoi amici!

WhatsApp
Facebook
Telegram
WhatsApp
Facebook
Telegram
Email

Dettagli

Data:
21 Maggio 2023
Categoria Evento:
Tag Evento: